Ricerca Avviata

Il Politecnico di Milano premia il liceo classico 'Vitruvio Pollione'

Pubblicato in data 19 giu 2024
Ultima Revisione in data 19 giu 2024

"È veramente necessario che queste cose succedano, o sono solo possibili? Intendo,se gli uomini cambiano le loro vite, cambia anche il loro futuro? È questo che vuoi insegnarmi?" (Canto di Natale di Dickens) è da questa celeberrima frase che gli studenti della classe IVBL hanno elaborato un filmato per il concorso "Policultura" indetto dal Politecnico di Milano, attraverso il quale i ragazzi di molte scuole hanno messo a confronto i loro lavori, che affrontano varie tematiche, esprimendo tutta la loro creatività, imparando a collaborare fra di loro e mettendosi in gioco. I ragazzi della nostra scuola sono stati accompagnati in questo progetto dalle direttive e dalle indicazioni della docente di lingua e cultura inglese Marlinda Picano, ed insieme sono riusciti ad ottenere il premio per la qualità e l'approfondimento dei contenuti. 
La loro narrazione multimediale intitolata "Times flies... But you are the Pilot" affronta le problematiche che attanagliano il mondo moderno e parallelamente sono rappresentati due possibili "futuri", in un connubio simile allo yin e yang, il tutto con una patina di malinconia verso gli anni d'oro della storia dell'uomo. Degli spiriti diventano gli emblemi del passato e del futuro, rifacendosi in questo modo a "Christmas Carol" di Dickens; essi accompagnano la protagonista, una giovane giornalista, affranta dalle continue funeste notizie di guerre, odio, disastri ambientali e femminicidi che è costretta ad annunciare, in un viaggio attraverso il quale i tempi ed i mondi si toccano senza amalgamarsi, riuscendo così a donare un'atmosfera immaginifica, carismatica ed ipnotica. Lo scopo è stato quello di offrire agli spettatori un'immagine lampante di ciò a cui l'uomo potrebbe andare incontro se esso decidesse di persistere nella negligenza, ma offrendo ugualmente speranza per il futuro, il tema chiave del filmato, in quanto, proprio come nella storia di Scrooge, non è mai tardi per redimersi, cambiare e soprattutto per migliorare.

E' stata una incredibile sorpresa vedere che tra gli innumerevoli premi è stato loro assegnato quello per la qualità e l'approfondimento dei contenuti che ha significato per tutta la classe aver toccato le coscienze dei fruitori del lavoro, aver raggiunto l’obiettivo prefissato sin dall’inizio.

Il progetto, dunque, si è dimostrato di successo ed è stato fonte di grande orgoglio per i ragazzi, i loro docenti e l’intero Istituto, perché al di là del riconoscimento ricevuto da parte della giuria del Politecnico di Milano, ad emergere in maniera preponderante sono stati la solidarietà, il vicendevole apprendimento e l’amore per la cultura.

Tutti gli allegati

Non sono presenti allegati.